Ospedale Città di Castello, prelievi, nuova modalità di prenotazione

Con lo scopo di agevolare tutti gli utenti e di evitare ai cittadini disagi e inutili attese, da lunedì 9 febbraio la USL Umbria 1 attiva in via sperimentale al Punto prelievi dell’ospedale di Città di Castello un nuovo sistema di prenotazione dei prelievi, che è stato studiato per garantire massima corrispondenza fra l’orario indicato nel foglio di prenotazione e l’effettivo accesso alla prestazione di prelievo.

In pratica da lunedì nel foglio di prenotazione rilasciato all’utente dal CUP o FARMACUP, in base alla fascia oraria prescelta o disponibile al momento della prenotazione, sarà riportato uno dei seguenti tre orari: ore 7,15 per la fascia oraria A, valida per tutti i prelievi che verranno effettuati dalle ore 7,15 alle 8,00; ore 8,00 per la fascia B, valida per tutti i prelievi che verranno effettuati dalle ore 8,00 alle 8,40; ore 8,40 per la fascia C, valida per tutti i prelievi che verranno effettuati dalle ore 8,40 alle 9,15. Accanto all’orario indicato sarà inoltre riportato un numero progressivo che corrisponderà al numero con cui l’utente verrà chiamato, tramite display illuminato, per accedere alla prestazione.

Si precisa che coloro che non dovessero essere presenti al momento della chiamata saranno recuperati prima di iniziare la fascia successiva. Inoltre, gli utenti con richiesta di esami temporizzati (ad es. curve glicemiche o profili di esami ematici) hanno priorità di accesso. Anche le donne in stato di gravidanza, documentato da impegnativa e codice di esenzione, avranno la precedenza ed effettueranno il prelievo ogni 4 utenti.

Fino ad ora, indipendentemente dall’orario di prenotazione indicato, per accedere al prelievo l’utente doveva munirsi del numero progressivo presso l’eliminacode dei poliambulatori, perciò l’orario scritto nel foglio di prenotazione era in realtà solo indicativo. Con questa nuovo sistema di prenotazione, che la direzione si riserva di sperimentare per alcuni mesi per valutare l’effettivo miglioramento delle nuove modalità di accesso al Punto Prelievi, l’utente saprà quale è la fascia oraria in cui riceverà la prestazione: l’accesso al prelievo sarà determinata prioritariamente dalla fascia oraria indicata e, nell’ambito di tale fascia, dal numero progressivo assegnato.

Commenta per primo

Lascia un commento